Temperatura Acqua caldaia

controllare e regolare temperatura acqua caldaia

Un fattore importante e determinante per il corretto funzionamento della caldaia è la temperatura. Regolando adeguatamente la temperatura dell’acqua della caldaia è possibile garantire il suo corretto funzionamento, evitare l’abbassamento della pressione e soprattutto ottimizzare i consumi e le spese di riscaldamento e fornitura di acqua calda sanitaria.

Temperatura acqua caldaia: i giusti consigli

Bisogna distinguere fra la temperatura dell’acqua che fornisce i riscaldamenti e la temperatura dell’acqua sanitaria. La prima va mantenuta tra 60 e 70 gradi centigradi, al di sotto si crea infatti condensa che è corrosiva per le tubature e le può danneggiare, al di sopra è invece inutile e provoca solo un innalzamento dei costi dei consumi. Per ciò che riguarda l’acqua calda sanitaria va invece mantenuta al di sotto dei 50 gradi centigradi, al di sopra si forma il calcare, occlusivo per a caldaia e le tubature, rubinetti e superfici di contatto.

Controllare e regolare la temperatura caldaia

La temperatura dell’acqua della caldaia viene controllata utilizzando una sonda NTC che viene posta sulla conduttura di uscita che arriva al bruciatore e alla valvola a tre vie. Ogni caldaia ne è munita. Se e quando la sonda si guasta, la temperatura dell’acqua della caldaia sale costituendo un problema e un rischio per l’impianto. Proprio per questa ragione, quindi, può entrare in funzione il sistema di sicurezza interno alla caldaia che determina il Blocco totale dell’impianto.

A questa sonda NTC viene generalmente allegato un sistema anti-calcare, che consente di evitare l’otturazione dello scambiatore e delle tubature. Per regolare la temperatura dell’acqua della caldaia bisogna agire sul generatore della caldaia. I modelli più moderni ed avanzati consentono anche all’utente più inesperto di regolare la temperatura della caldaia autonomamente, grazie a manometri e senza toccare valvole e senza danneggiare l’apparecchio.

Le caldaie a condensazione lavorano a temperature più basse, per questo hanno un rendimento più alto: minori consumi per raggiungere lo stesso livello di riscaldamento. Il motivo sta nel fatto che recuperano anche il calore dei gas di scarico. Inoltre, per una ancora maggior resa, è bene accopparli al riscaldamento a pavimento o a un impianto di pannelli solari.

Se vuoi avere maggiori informazioni circa la regolazione ideale dell’acqua della tua caldaia puoi contattarci e richiedere il nostro intervento. Tutti i nostri sono gestiti con l’aiuto di tecnici di lunga esperienza in tutta Roma e limitrofi.

Potrebbero interessarti anche:

Menu